Il legame con la tradizione

L’Ayurveda non è solo una medicina, ma è anche un’epistemologia, un sistema completo di conoscenza della natura che sta a supporto dell’osservazione scientifica. Il mondo, visto attraverso gli occhi dell’Ayurveda è un mondo interconnesso, fatto di relazioni che definiscono le cose
, gli organismi e gli eventi in un fluire unico che comunemente identifichiamo come “vita”. Attraverso il punto di osservazione dell’Ayurveda tutto acquista un diverso significato, tutto ritrova il proprio giusto posto. In questo modo ci appare evidente quello che è utile e quello che non lo è per il corretto scorrere e succedersi degli eventi, ed appare molto chiaro cosa invece può opporsi e possiamo così capire come evitare il problema. L’Ayurveda ci insegna il modo corretto per sentirci e per agire come parte integrante della natura e non come semplici osservatori esterni. Il network di informazioni e relazioni in Ayurveda ha un percorso definito ed individuabile attraverso quello che in sanscrito si chiama Srota, una parola particolare che indica il percorso fra due punti dove avviene una trasformazione. Perché il cambiamento avviene nell’azione e con l’azione, la visione della realtà secondo l’Ayurveda è dinamica e non statica; non è intrappolata nell’oggetto e nella sua definizione ma si svolge attraverso una relazione dinamica e trasformativa. La realtà è movimento e trasformazione continua. In questo senso l’Ayurveda ci dona le chiavi per capire, per intuire e realizzare il senso della vita.

Articoli Correlati

  • La ricerca per la comprensione rispetto alla valutazione dell'Ayurveda
    La ricerca in Ayurvedica è molte volte oggetto di discussioni e l’Ayurveda sembra trovarsi con le spalle al muro. La domanda che viene posta spesso è se l’Ayurveda sia in grado di superare la "prova del fuoco" della valutazione scientifica e provare di essere razionale, efficace e sicura. L'obiettivo di questa ricerca è di verificare se l’Ayurveda e i suoi metodi siano conformi ai parametri di valutazione utilizzati nella ricerca medica moderna.
  • Il valore della Medicina Tradizionale
    Una tradizione è il la componente pratica della memoria ancestrale di un popolo. Essa è svincolata da riferimenti individuali e conserva solo elementi che hanno superato la prova del tempo e che sono quindi reali ed efficaci.
  • La relazione con la Scienza Moderna e la Biomedicina
    L’Ayurveda non si pone come una Medicina Alternativa e neanche Complementare. Entrambi i termini intendono una separazione dalla Scienza Moderna e BioMedicina che non è nè utile nè reale. La Complementarità indica inoltre sempre una supremazia di un sistema sull’altro.