L’Āyurveda considera la mente come parte integrante ed inscindibile dell’essere vivente. Corpo, mente ed anima sono stadi diversi di uno stesso sistema, interrelati e comunicanti fra loro. L’uomo interagisce con l’ambiente attraverso i cinque sensi i cui impulsi, convogliati verso il sistema nervoso centrale, vengono elaborati ed integrati tramite le connessioni con memorie associative, in un complesso modello di realtà. Sulla base di questo modello l’uomo apprende ed elabora tutte quelle informazioni che consentono alla fisiologia di reagire adeguatamente all’ambiente circostante ed agli stimoli ricevuti.

L’Āyurveda non è solo una medicina con un’ampia profondità di pensiero filosofico, clinico e terapeutico, ma rappresenta anche una visione filosofica e scientifica di esteso respiro e complessità, legato al peculiare sistema di osservazione dell’espressione della natura tipico del pensiero indiano.

La Tradizione (di qualunque natura e provenienza essa sia) è un distillato evolutivo dell’esperienza e quindi della memoria stessa. È solo nelle Tradizioni che possiamo ritrovare la nostra vera natura e recuperare ciò che abbiamo dimenticato, ciò che ci ha fatto perdere di vista il senso delle cose e della vita stessa.

Fra le tradizioni più antiche del mondo, sopravvissute intatte in millenni di storia, l’Āyurveda, definita anche “medicina tradizionale indiana”, significa letteralmente “conoscenza della vita o della durata della vita” e tale significato va ben oltre il semplice concetto di cura medica.

Poiché nei tempi antichi l'Āyurveda è stato concepito e insegnato da alcuni saggi, certi studiosi sostengono che l'Āyurveda ha un inizio. 

In effetti non è così, non si conosce un periodo in cui l'Āyurveda non fosse esistente e dopo il quale venne alla luce.

Come il calore del fuoco e la liquidità dell'acqua, l'Āyurveda o scienza della vita è cosa innata e per esistere non ha bisogno di alcuno sforzo da parte degli umani

Caraka Saṃhitā Sū. – XXX,27

Cos'è l'Ayurveda

Il termine Āyurveda deriva dal sanscrito, antica lingua indiana, e più precisamente dall'unione di due parole: Ayus e Veda. Il termine Veda indica la conoscenza mentre Ayus sta ad indicare la vita, quindi Āyurveda intesa come Scienza della conoscenza della vita.


La vita viene intesa come una continua interazione tra corpo, organi di senso, mente, anima. La relazione tra corpo e mente, era già stata descritta migliaia di anni fa nei trattati classici e nei testi di Āyurveda, nei quali sono contenute conoscenze mediche che nel campo della medicina occidentale risalgono solo agli ultimi decenni.

Ma l'Āyurveda non è solo una medicina con un’ampia profondità di pensiero filosofico, clinico e terapeutico, rappresenta anche una visione filosofica e scientifica di esteso respiro e complessità, legata al peculiare sistema di osservazione dell’espressione della natura. La Tradizione (di qualunque natura e provenienza essa sia) è un distillato evolutivo dell’esperienza e quindi della memoria stessa.

AYURVEDA

L'Āyurveda è la Medicina Tradizionale Indiana che si occupa del ripristino e del mantenimento dell’equilibrio psico-fisico

I TRATTAMENTI

I trattamenti ayurvedici sono diversamente articolati, considerano la costituzione individuale (Prakriti) e lo stato di equilibrio dei Dosha.

I MATERIALI

Le sostanze utilizzate nei trattamenti sono varie ma essenzialmente a base di oli ayurvedici erbalizzati e polveri medicate.

CORPO E MENTE

L’Āyurveda considera la mente come parte integrante ed inscindibile dell’essere vivente.

SPAZI PER CORSI,
SEMINARI, EVENTI

Ayurvedic Point offre Spazi per Corsi, Seminari, Eventi

Un nuovo spazio per i tuoi eventi a Milano, sale organizzate per corsi settimanali, seminari, conferenze, incontri, stage...